Autocertificazione

PROCEDIMENTO: AUTOCERTIFICAZIONE
UFFICIO: Demografico
DESCRIZIONE: Le Pubbliche Amministrazioni e i gestori di pubblici   servizi ( POSTE ITALIANE , ENEL,  TELECOM, ecc.) non possono più chiedere certificati ai cittadini ma devono   accettare l’autocertificazione o le dichiarazioni sostitutive, pena la   violazione dei doveri d’ufficio (art.43 e art.72). La dichiarazione   sostitutiva di certificazione è una dichiarazione con cui l’interessato   attesta il contenuto di informazioni certificabili dalla Pubblica   Amministrazione (residenza, stato di famiglia, cittadinanza, nascita, ecc.).   L’Ufficio Pubblico richiedente dovrà attenersi alla dichiarazione del   cittadino resa in carta semplice, senza autentica.    La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà può riguardare qualsiasi   stato, fatto o qualità personale a diretta conoscenza dell’interessato, non   necessita di autentica, ma deve essere allegata la fotocopia di un documento   d’identità di chi firma. L’autentica di firma è prevista solo per dichiarazioni   sostitutive di atto notorietà dirette a privati.
MODALITA’ RICHIESTA:  L´autocertificazione non prevede il passaggio presso l´Ufficio Anagrafe dell´Ente. E’ necessario: compilare il modulo sotto allegato per la parte interessata; datarlo e firmarlo; allegare fotocopia fronte/retro della carta d´identità in corso di validità.
MODALITA’ EROGAZIONE:  ///
COSTI A CARICO DEL CITTADINO:  ///
SCADENZE:  ///
DESTINATARI:
DOCUMENTI DA PRESENTARE: Fotocopia documento di riconoscimento per la   dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà
TERMINI:  ///
RESPONSABILE: Diretto   interessato
NORMATIVA GENERALE: D.P.R. n.445/2000
NOTE:
MODULISTICA: D001 Modulo Dichiarazione sostitutiva certificazioni

Allegati