Bonus fornitura energia elettrica

PROCEDIMENTO: BONUS   FORNITURA ENERGIA   ELETTRICA
UFFICIO: Socio   Assistenziale
DESCRIZIONE: Il   Bonus Elettrico è l’agevolazione che riduce la spesa   sostenuta dai   clienti domestici per la fornitura di energia elettrica. Il   Bonus   garantisce un risparmio sulla spesa annua per l’energia elettrica a due     tipologie di famiglie:-   in condizione di disagio economico;

–   presso le   quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute   mantenuto in vita da   apparecchiature domestiche elettromedicali.

MODALITA’   RICHIESTA: La   richiesta è da presentare al Comune di residenza,   presso l’Ufficio   Servizi Sociali il quale provvederà, ad inoltrare in via   telematica   allo SGATE la domanda, che dovrà essere successivamente validata   dal   distributore.
MODALITA’   EROGAZIONE: Dal     momento in cui l’Ente approva la domanda, il distributore ha tempo 60   giorni   lavorativi per erogare il Bonus Sociale al cittadino.
L’erogazione non avviene in un’unica soluzione ma con criterio pro die:     verrà cioè calcolato il valore medio del bonus giornaliero al quale   l’utente   ha diritto e moltiplicato per il numero di giorni cui fa   riferimento il   periodo di fatturazione. Ne consegue che il bonus verrà   riconosciuto al   cittadino in bolletta con cadenza pari a quella di   fatturazione.
COSTI   A CARICO DEL CITTADINO: Nessuno.
SCADENZE: Nessuna.
DESTINATARI: Possono   accedere al bonus tutti i clienti domestici   intestatari di un   contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di   residenza,   con potenza impegnata fino a 3 kW per un numero di   familiari con la   stessa residenza fino a 4, o fino a 4,5 Kw, per un   numero di familiari   con la stessa residenza superiore a 4, e:-   appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a   7500 euro;

– appartenenti ad un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e ISEE non          superiore a 20.000 euro

–   presso i nuclei familiari in cui vive un malato grave che debba usare   macchine elettromedicali per il mantenimento in vita. in questo caso   senza limitazioni di residenza o potenza impegnata.

DOCUMENTI   DA PRESENTARE: Certificazione   sanitaria (nel caso all’interno del nucleo sia presente un soggetto che debba   usare  macchine elettromedicali per il mantenimento in vita);Dichiarazione   ISEE;

Fattura   recente della fornitura energia elettrica;

Carta   d’Identità di chi ha sottoscritto il contratto di   fornitura.

TERMINI: 30   giorni.
RESPONSABILE: Dott.ssa     Barbara Raimondi CominesiTel   0377-900403

braimondi@comune.castiglionedadda.lo.it

TITOLARE   DEL POTERE SOSTITUTIVO:

 

Dott.   Davide D’Amico-Segretari ComunaleTel   0377-900403

segretario@comuine.castiglionedadda.lo.it

NORMATIVA   GENERALE: Decreto   Interministeriale 28 dicembre 2007 e decreto Legge 185/2008
NOTE:
MODULISTICA: –   bolletta energia elettrica-   documentazione reddituale, patrimoniale economica,

–   composizione nucleo familiare (autocertificazione)