Assegno di maternità

PROCEDIMENTO: ASSEGNO DI MATERNITA’
UFFICIO: Socio   Assistenziale
DESCRIZIONE: L’assegno   di maternità è un contributo statale erogato   dall’INPS.Il   trattamento economico viene erogato alle madri che   non beneficiano di   nessun altro sostegno economico per la maternità.

L’assegno   viene erogato per n. 5 mensilità.

MODALITA’ RICHIESTA: L’assegno   di maternità è previsto dal Decreto del Ministro per la      Solidarietà Sociale del 15.07.1999 n. 306.I   cittadini interessati si dovranno rivolgere ai   Servizi Sociali del   Comune per richiedere la modulistica e l’attivazione   della domanda.
MODALITA’ EROGAZIONE: L’assegno     spetta, per ogni figlio nato, alle donne che non beneficiano di alcun     trattamento economico per la maternità (indennità o altri trattamenti     economici a carico dei datori di lavoro privati o pubblici), o che     beneficiano di un trattamento economico di importo inferiore rispetto     all’importo dell’assegno (in tal caso l’assegno spetta per la quota     differenziale).
COSTI A CARICO DEL CITTADINO: Nessuno.
SCADENZE: La     domanda è da presentarsi entro 6 mesi dalla data del parto.
DESTINATARI: Possono   presentare la domanda le madri:
• cittadine italiane;
• cittadine comunitarie;
• cittadine extracomunitarie in possesso di carta di soggiorno
(non è sufficiente il permesso di soggiorno anche se rilasciato per un   motivo   che consente un numero indeterminato di rinnovi); in tale   ipotesi, anche il   figlio che non sia nato in Italia o non risulti   cittadino di uno Stato   dell’Unione Europea, deve essere in possesso di   carta di soggiorno. L’assegno   del Comune non può essere riconosciuto   se è stato concesso dall’INPS   l’assegno di maternità dello Stato di   cui all’art. 75 del D.Lgs. 151/2001   (già art. 49, comma 8, della legge   n. 488/99).
DOCUMENTI   DA PRESENTARE: 1)   Dichiarazione ISEE del nucleo familiare;2)   carta di   soggiorno per le cittadine extracomunitarie;

possono     percepire l’assegno di maternità solo quelle madri il cui nucleo   familiare   non supera il valore dell’Indicatore della Situazione   Economica (ISE) vigente   alla data di nascita del figlio

TERMINI: 30   giorni dalla domanda. Successivamente l’INPS   eroga il beneficio entro   45 giorni dalla data di trasmissione   dell’istanza da parte del Comune.
RESPONSABILE: Dott.ssa     Barbara Raimondi CominesiTel   0377-900403

braimondi@comune.castiglionedadda.lo.it

 TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO: Dott.   Davide D’Amico  – Segretario ComunaleTel   0377-900403

segretario@comune.castiglionedadda.lo.it

 

NORMATIVA GENERALE: L’assegno   è stato istituito dall’art.66 della legge   n.448/98 con effetto dal   01.01.1999 ed è oggi disciplinato dal D.P.C.M. 21   dicembre 2000 n.452   e dall’art.75 del D.Lgs.151/2001 (Testo Unico delle   disposizioni   legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e   della   paternità).
NOTE:  l’assegno   viene liquidato attraverso bonifico bancario sul conto intestato al   richiedente.
MODULISTICA: Richiesta   da presentare al CAAF convenzionato